[ad_1]

VENDETTA, TREMENDA VENDETTA – IN RUSSIA UN 34ENNE HA UCCISO A COLTELLATE UN AMICO DOPO AVER SCOPERTO CHE AVEVA ABUSATO DELLA FIGLIA DI 8 ANNI – I DUE STAVANO BEVENDO INSIEME QUANDO L’UOMO HA VISTO SUL TELEFONO DELL’ALTRO IL VIDEO DELLO STUPRO – IL VILLAGGIO LO DIFENDE: “NON E’ UN ASSASSINO. HA PROTETTO SUA FIGLIA E ANCHE I…”

Dagotraduzione dal Daily Mail

 

Oleg Sviridov Oleg Sviridov

Sta facendo scalpore in Russia il caso di un uomo di 34 anni, Vyacheslav M, che ha ucciso a pugnalate un pedofilo dopo aver scoperto che aveva stuprato sua figlia. L’opinione pubblica urla a gran voce che non dovrebbe affrontare un’accusa di omicidio.

 

I fatti: Vyacheslav M, operaio di una fabbrica di motori a razzo nel villaggio di Vintai, stava bevendo insieme ad Oleg Sviridov quando ha visto sul telefono dell’amico un filmato che lo riprendeva stuprare la figlia di 8 anni. Sviridov era un amico di famiglia, che spesso aveva fatto da babysitter per la bambina. Alla vista del video, Vyacheslav s’è subito alzato per affrontare l’amico, ma Sviridov è scappato e ne ha perso le tracce.

 

Sviridov e Vyacheslav Sviridov e Vyacheslav

Così Vyacheslav ha denunciato l’uomo alla polizia e gli agenti si sono lanciati in una caccia all’uomo per arrestare il criminale. Ma a trovare per primo Sviridov è stato Vyacheslav che, armato di coltello, lo ha aggredito e ucciso. Ha poi raccontato di aver trovato l’arma nella foresta del villaggio mentre litigava con il criminale e di non averlo ucciso intenzionalmente.

 

Il corpo è stato ritrovato giovedì scorso. Nel telefono di Sviridov sono stati trovati filmati di stupri anche su altri due bambine, di 6 e 11 anni. L’uomo ha abusato di minori per almeno cinque anni prima che venisse scoperto da Vyacheslav.

 

Vyacheslav M. con moglie e figlia Vyacheslav M. con moglie e figlia

Da quanto Vyacheslav è stato arrestato, gli abitanti del villaggio di Vintai e i commentatori online hanno chiesto che non debba affrontare un’accusa di omicidio. «Non è un assassino: ha protetto sua figlia e anche i nostri figli», ha detto un residente. «Tutti sono dalla sua parte».

 

L’eminente giornalista televisiva ed ex candidata alla presidenza russa Ksenia Sobchak ha detto ai suoi seguaci: «Tutti i genitori si battono per l’assassino del pedofilo».  Un altro commentatore Anna Plekhanova ha detto: «Se il crimine è dimostrato da fatti video, allora il padre della ragazza si sbaglia? Qualsiasi genitore normale, madre o padre, avrebbe fatto a pezzi un tale pedofilo proprio sul posto».

 

«Proteggere i bambini è responsabilità diretta dei genitori». E Yulia Salinder ha aggiunto: «È un bene che abbia ucciso il bastardo perché la nostra legge lo avrebbe messo in prigione solo per otto anni – o anche meno – e sarebbe uscito di nuovo».

 

Vyacheslav M. con moglie e figlia 2 Vyacheslav M. con moglie e figlia 2

La madre di Sviridov ha detto che suo figlio era stato spesso una baby sitter per i figli di Vyacheslav e che i due uomini erano amici di lunga data. «Non so come sia arrivato a questo», ha detto, riferendosi allo stupro della figlia di Vyacheslav.

 

«Deve essere stato ubriaco. Molto probabilmente era ubriaco. Lasciavano sempre i loro figli con lui. Quando faceva da babysitter a queste ragazze, tornava a casa normalmente, di buon umore».

Vyacheslav con la moglie 2 Vyacheslav con la moglie 2 Il villaggio di Vintai Il villaggio di Vintai Vyacheslav con la moglie Vyacheslav con la moglie

 

[ad_2]

Redazione Dagospia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *