Cocaine

Il padre aveva sciolto, per sbaglio, la droga in un bicchiere d’acqua al posto di un farmaco. Ha chiamato i soccorsi appena la figlia ha cominciato a sentirsi poco bene.

Il fatto è successo durante la Vigilia di Natale e, a rimetterci, è stata una bambina di appena 5 anni, fortunatamente senza riportare gravi danni, ma sarebbe potuta andare molto peggio.

La piccola avrebbe dovuto ingerire un diuretico, invece il padre, in un momento di disattenzione, avrebbe versato nel bicchiere d’acqua destinato alla figlia della polvere di cocaina.

L’uomo, che non riesce a perdonarsi dell’errore, avrebbe chiamato immediatamente i soccorsi che, accorsi tempestivamente, avrebbero portato la bambina prima al pronto soccorso di Ravenna per poi trasportarla subito al Sant’Orsola di Bologna nel reparto di terapia intensiva pediatrica. La piccola al momento è stabile ma rimarrà in ospedale per accertamenti.

Nel frattempo, il pm ha aperto un fascicolo per lesioni colpose gravi e proseguono le indagini per capire quanta responsabilità abbia avuto la famiglia.

La polizia, coadiuvata dalla scientifica, chiamata dal pronto soccorso, ha trovato nell’appartamento delle tracce di cocaina cosa che coincide con il racconto fatto dal padre della bambina.

Sono stati, inoltre, ascoltati alcuni vicini che però non hanno riscontrato stranezze o problematiche domestiche nella famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *