Eletto con il Movimento 5 stelleAdriano Zaccagnini porta il totale dei cambi di casacca a quota 363. L’onorevole torna al misto, gruppo in cui aveva già militato a giungo del 2013. Sinistra italiana – Sinistra ecologia e libertà perde un altro pezzo: i membri rimasti sono ora 31.

Con l’inizio dei lavori di camera e senato dopo la pausa estiva, è ripreso il valzer parlamentare. Ad alzare l’asticella ha pensato Adriano Zaccagnini, deputato alla prima legislatura, che a più di tre anni dalle elezioni ha cambiato gruppo tre volte. Eletto con il Movimento 5 stelle, a ottobre 2014 era passato in Sinistra italiana – Sinistra ecologia e libertà (al tempo solo Sel) dopo una breve permanenza al Misto.

Grazie al girovagare parlamentare dell’onorevole i cambi di gruppo alla camera raggiungono quota 188, con 143 deputati che almeno una volta hanno cambiato casacca. Numeri leggermente più bassi al senato, dove i cambi sono 175, con 117 senatori coinvolti. Mettendo insieme i due rami del parlamento il totale sale a 363, con una media di 9 cambi di gruppo al mese.

Zaccagnini non è l’unico eletto ad aver cambiato gruppo tre volte. Come lui altri 6 deputati e 9 senatori da inizio legislatura hanno avuto almeno tre ripensamenti. I primati a oggi spettano a Stefano Quintarelli  (Scelta civica) deputato con 4 cambi, e Luigi Compagna (Conservatori e riformisti) senatore con 6 cambi.