close
UNA FORMULA MATEMATICA SBAGLIA LE TARIFFE DEI TRENI DA ANNI

UNA FORMULA MATEMATICA SBAGLIA LE TARIFFE DEI TRENI DA ANNI

L’accordo con Trenitalia

Dopo i numerosi allarmi lanciati dalle associazioni dei pendolari su questo algoritmo sbilanciato, l’accordo raggiunto nei giorni scorsi tra Assoutenti e Trenitalia sembra dare una svolta alla vicenda: nell’incontro infatti Trenitalia ha condiviso le recriminazioni e il disagio dei pendolari e ha proposto un percorso per superare il problema degli abbonamenti. Percorso che coinvolge prima di tutto chi le tariffe le formula e poi le applica, e cioè le Regioni che, secondo Trenitalia, dovranno farsi carico della differenza tra le tariffe riviste e «corrette» e il mantenimento dei contratti di servizio sottoscritti.

Treni, l’odissea dei nuovi orariTreni, l’odissea dei nuovi orari
La Conferenza delle Regioni

E quindi la questione adesso sarà posta sul tavolo delle Conferenza delle Regioni per ottenere, si legge nella nota diramata al termine dell’incontro tra Trenitalia e Assoutenti, un «riallineamento tariffario di compensazione rispetto ai maggiori oneri fatti pagare agli abbonati sovraregionali in questi ultimi anni, in modo da garantire equità e giusto trattamento ai pendolari che usufruiscono del servizio ogni giorno». La riunione della Conferenza è prevista per la fine di febbraio e in quell’occasione Assoutenti spingerà perché i diritti che i pendolari chiedono da tempo vengano riconosciuti.

corriere.it

PREPARATEVI AD APRIRE IL PORTAFOGLIO, ARRIVA UNA NUOVA STANGATA VERGOGNOSA!

PREZZI ALLE STELLE: UN CHILO DI ZUCCHINE COME UNO D’AGNELLO