La richiesta di documenti e la folle reazione, brutale. Un ragazzo di 21 anni, un giovane del Burkina Faso già ai domiciliari, è stato arrestato mercoledì pomeriggio a Lecco dopo aver aggredito un poliziotto a bordo del treno partito da Milano Porta Garibaldi.

La violenza è esplosa quando due agenti della Polfer hanno cercato di identificare il giovane, tra l’altro senza biglietto. Per tutta la risposta, il ragazzo – che ha precedenti praticamente identici – ha colpito con una testata al volto un poliziotto 29enne in servizio al compartimento di Milano, causandogli una profonda ferita al sopracciglio.

Nonostante il colpo, i due uomini della Polfer sono riusciti a bloccare il ragazzo e lo hanno “scortato” fino in stazione a Lecco, dove l’aggressore ha cercato un’ulteriore reazione per guadagnarsi la fuga, ma senza riuscirsi.

Una volta arrivati nello scalo ferroviario, il 21enne è stato ammanettato e dichiarato in arresto, mentre l’agente colpito è stato trasportato dai volontari della croce rossa di Lecco all’ospedale Manzoni in codice verde per essere medicato.





Articolo tratto dal Portale di Informazione InfoDifesa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *