Un ex marine americano, Bryan Riley, 33 anni, ha sparato e ucciso quattro persone in Florida, tra cui un bambino di soli tre mesi in braccio alla madre. Lo ha dichiarato in conferenza stampa lo sceriffo della contea di Polk Grady Judd, spiegando che nella sparatoria è rimasta ferita anche una bambina di 11 anni sottoposta poi a intervento chirurgico.

Veterano delle guerre in Iraq e in Afghanistan, Riley non aveva alcun legame con le vittime e lavorava come guarda della sicurezza.





Agenzia Stampa AdnKronos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *