la giornata dei mercati

Gli indici europei sono incoraggiati dai nuovi record segnati venerdì da S&P500 e Nasdaq. Piace la mossa di Warren Buffett di investire nelle aziende nipponiche di trading

di Eleonora Micheli e Andrea Fontana

default onloading pic
(13695)

Gli indici europei sono incoraggiati dai nuovi record segnati venerdì da S&P500 e Nasdaq. Piace la mossa di Warren Buffett di investire nelle aziende nipponiche di trading

2′ di lettura

Borse europee positive in scia alla performance registrata venerdì scorso 28 agosto da Wall Street, dove gli indici Nasdaq e S&P500 hanno aggiornato nuovi record. E’ salito anche il Dow Jones che così ha cancellato tutte le perdite dell’anno. Questa mattina, inoltre, Tokyo è salita di oltre l’1%, nonostante rimanga il rebus sulla successione del premier Shinzo Abe, dopo le dimissioni a sorpresa della scorsa settimana. Del resto in Giappone è stato annunciato che la produzione industriale è balzata dell’8% a luglio su base mensile, registrando un aumento ben al di sopra delle aspettative e che ha incoraggiato la Borsa di Tokyo, che così ha chiuso in rialzo dell’1,1%, anche se rimane il rebus sulla successione del premier Shinzo Abe, dopo le dimissioni a sorpresa di venerdì. Intanto Warren Buffett, con la sua Berkshire Hathaway, ha superato la soglia del 5% del capitale in cinque grandi società di trading giapponesi e apre alla possibilità di salire al 9,9% in ciascuna di esse. Le cinque società interessate sono Itochu, Marubeni, Mitsubishi Corp, Mitsui & Co e Sumitomo Corp. Il finanziere ha costruito le proprie posizioni in un periodo di circa 12 mesi, spendendo probabilmente oltre 6 miliardi di dollari, anche se l’importo esatto non è stato comunicato. In Cina, invece, i dati sull’andamento del settore dei servizi sono andati bene, ma quelli sull’attività manifatturiera hanno deluso, con l’indice Pmi che ha registrato un leggero calo ad agosto dopo sei mesi consecutivi di crescita. L’indice si è attestato a 51 punti contro i 51,1 del mese precedente. Ad ogni modo un indice sopra i 50 punti è sinonimo di espansione.

Telecom in evidenza nel giorno clou per la rete unica

A Milano gli occhi sono puntati su Telecom Italia nel giorno clou per la costituzione di una rete unica italiana. Oggi sono in calendario i cda sia di cassa Depositi e Prestiti, sia della compagnia di tlc.

Petrolio in rialzo, euro debole

In rialzo i prezzi del petrolio con gli occhi degli operatori puntanti sugli impatti dell’uragano Laura su Texas e Louisiana: il Wti , contratto con scadenza a ottobre, si attesta sopra i 43 dollari . L’euro/dollaro frena leggermente sotto quota 1,19 sul biglietto verde. Rallenta rispetto a venerdì sera la valuta giapponese mentre gli investitori guardano ai movimenti in vista dell’elezione del nuovo premier prevista per il 17 settembre con il capo di gabinetto Yoshihide Suga indicato tra i favoriti per un esecutivo in continuità con la politica di Shinzo Abe.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)



Source link