Una cinquantina di forconi si sono ritrovati davanti all’entrata dei gruppi parlamentari di Montecitorio a Roma per arrestare, a loro dire, i politici italiani. A farne le spese Osvaldo Napoli, consigliere comunale di Torino e già deputato di Forza Italia.

Nel video, lanciato dalla pagina 9 dicembre dei forconi, si vedono i momenti concitati della protesta in cui – si dichiara – «l’arresto lo hanno fatto i cittadini».

 

«Arrestiamo i politici, basta, dignità», hanno urlato i manifestanti agitando il tricolore. L’agenzia Dire spiega che Napoli era lì per fare un’intervista, quando qualcuno lo riconosce e lo indica ai forconi che scattano. Lo afferrano, strattonano, lo vogliono arrestare. Lui si divincola e alla fine si salva entrando nella sede dei gruppi, subito blindata dalle forze dell’ordine. Lì sull’uscio c’è Antonio Pappalardo, ex ufficiale dei carabinieri ed ex parlamentare. Un cronista chiede chiarimenti a uno dei manifestanti: «C’è un articolo della Costituzione che ce lo permette, permette ai cittadini di arrestare i ladri». Sì forse in flagranza di reato… «No bisogna arrestare i politici, sono delinquenti». Raggiunto dal cronista Osvaldo Napoli spiega quanto gli è successo: «Sono i ‘forconi’, pazzi delinquenti, se la sono presa con me perché ero lì a fare un’intervista, ma se passava qualcun altro gli saltavano addosso. Sono delinquenti e basta». La volevano arrestare… «Sono delinquenti, organizzati e portati lì da qualcuno. Grave che li abbiamo fatti passare, che le forze dell’ordine non li abbiamo fermati prima». Le hanno fatto male? «No, no tutto a posto».

 

Non tutti sanno che il Generale Pappalardo però è stato a sua volta non solo deputato nel 1992 ma anche sottosegretario al Ministero delle Finanze nel 1993 con il Governo Ciampi.