Oggi pomeriggio all’interno proprio ufficio è stato rinvenuto il cadavere di un maresciallo maggiore dell’Arma dei carabinieri 56enne, divorziato, all’interno del Comando provinciale carabinieri di Viterbo.

Un’azione sulla quale sono in corso indagini e che né superiori né colleghi del maresciallo che hanno fatto la tragica scoperta riescono a spiegarsi.

Il maresciallo si sarebbe è tolto la vita con l’arma di servizio nel proprio ufficio. Il corpo esamine è stato rinvenuto dai propri collaboratori all’arrivo in caserma nel pomeriggio odierno.

Torna prepotente il problema dei suicidi fra gli appartenenti alle forze dell’ordine. Le cifre negli ultimi anni sono sempre più allarmanti. E da più parti si invocano interventi che tendano a fornire un supporto ancor pìù forte rispetto a quanto non si stia già facendo.





Articolo tratto dal Portale di Informazione InfoDifesa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *