Allarme in Canada: segnalati più di 40 casi di una misteriosa malattia del cervello che assomiglia alla malattia della mucca pazza.

Secondo quanto è stato verificato in Canada, questa malattia, al momento sconosciuta, colpirebbe le facoltà neuronali delle persone e tutte le fasce di età senza distinzione. Per fortuna i contagi sarebbero concentrati solo nella costa est del Paese, nella provincia del New Brunswick.nullPUBBLICITÀnull

Secondo una prima analisi di un gruppo di esperti guidato dal neurologo Alier Marrero, che opera in una delle principali università del New Brunswick, la malattia non avrebbe un’origine genetica ma potrebbe trasmettersi all’uomo attraverso l’acqua, il cibo o l’aria. A giudicare dal fatto che i casi sono concentrati in uno stesso territorio, la causa potrebbe essere una tossina ambientale.

Marrero, in un’intervista ai media locali ha spiegato: “I pazienti hanno caratteristiche cliniche che corrispondono a malattie da prioni, di cui una è la malattia di Creutzfeldt-Jakob, ma non ci sono prove che dimostrino che abbiano questa sindrome o qualsiasi altra forma di malattia da prioni”.

SINTOMI

I sintomi somigliano all’encefalopatia spongiforme bovina (BSE), meglio conosciuta come morbo della mucca pazza, ma si tratta solo di similitudini. Gli esperti che hanno analizzato questa sindrome e che escludono si tratti di Bse, hanno notato che i contagiati, nel giro di 18-36 mesi accusano sintomi sempre più gravi. Gli effetti principali sono dolori in tutto il corpo, allucinazioni visive ma anche cambiamenti del comportamento e scarsa coordinazione nei movimenti.